AL MINISTRO DEL LAVORO LUIGI DI MAIO

Esiste in Sardegna una vicenda lavorativa creata e portata avanti dall’attuale governo regionale. In soli tre passaggi cercherò di spiegare di cosa si tratta:
1) 2007 avvio di un progetto regionale (PROGETTO LAVOR@BILE ) per l’inserimento mirato di circa 70 disabili all’interno dei centri per l’impiego regionali (CPI ex CSL) . Selezioni e prove in regola con le norme per il lavoro nella PA . Assunti a tempo determinato , subordinato .
2) 2015 riconoscimento in L.R. n° 5/2015 come personale professionalizzato con il ricollocamento al lavoro . Stanziati 250 mila euro per l’inizio del lavoro in attesa della nascita della nuova agenzia regionale del lavoro (ASPAL) per assunzione a tempo indeterminato . Nel frattempo il numero dei lavoratori è sceso a 58. Malgrado le disposizioni del Consiglio Regionale l’assessore al lavoro (Virginia Mura PD) non ha mai applicato la legge.
3) 2016 viene istituita l’agenzia ASPAL (L.R. n° 9/2016 art. 37 comma 35) e malgrado fosse prevista la stabilizzazione del personale disabile del Progetto Lavor@bile , l’assessore Mura non ha MAI provveduto all’applicazione della Legge.
Altri lavoratori a cui con N. 277 SENTENZA 18 – 22 novembre 2013 Giudizio di legittimita’ costituzionale in via principale. veniva impedita l’assunzione per via diretta (obbligo di concorso) , lo stesso assessore ha legittimato l’assunzione a tempo indeterminato ignorando la sentenza che riporto.
Il risultato di tutto questo è che : il personale normato non è stato assunto ; il personale senza legittimazione è stato assunto ed è lo stesso che l’assessore Mura ha vantato all’incontro con il Ministro Di Maio come “stabilizzato i precari dei centri per l’impiego”. QUESTA E’ L’ITALIA CHE NON VOGLIAMO. Concludo evidenziando che tutto ciò è dimostrato da ampia documentazione e ad oggi la Regione Sardegna ha iscritto in Bilancio per il personale del Progetto Lavor@bile circa 11 milioni di euro che in realtà sta usando per pagare tirocini . La beffa di questa politica in agonia è che per i lavoratori del Progetto Lavor@bile anzichè i contratti di lavoro a tempo indeterminato COME LA LEGGE PREVEDE , la Regione Sardegna ha dedicato un tirocinio senza finalità a 450 euro al mese per 6 mesi …poi tutti a casa.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments