PROTESTANO I LAVORATORI DISABILI DI LAVOR@BILE

»stanchi di aspettare la stabilizzazione,  insieme a familiari e associazioni, i lavoratori disabili di Lavor@bile scendono oggi in piazza, e per i prossimi tre giorni, sotto il Consiglio regionale di via Roma a Cagliari per una occupazione simbolica.»  L’argomento da cui prenderà spunto è l’emblematica vicenda della mancata applicazione delle leggi di stabilizzazione destinate ai lavoratori disabili del Progetto Lavor@bile nell’organico Aspal›› , spiega Ermelinda Delogu,  presidente dell’ associazione.
I lavoratori denunciano, inoltre, «l’assenza di dialogo con l’amministrazione politica regionale che, ancora una volta, pone in evidenza le criticità e la sofferenza che i cittadini sardi devono subire. I circa 37mila . Disabili iscritti ai centri per l’impiego della Sardegna, sono una realtà che non interessa la politica, ci si ricorda di loro, ipocritamente, solo quando si è in prossimità di elezioni», tuona la Delogu. «Chiediamo a gran voce rispetto delle leggi e il riconoscimento della dignità lavorativa», aggiunge. Viene perciò richiesta « l’applicazione delle leggi destinate ai disabili del progetto Lavor@bile con l’assunzione in Aspal, la corretta applicazione della legge 68/99 e la messa a bando dei 404 posti scoperti nell’ amministrazione regionale, quota disabili. e l’apertura di un tavolo di discussione sulla base delle proposte inviate dalle associazioni e dalle organizzazioni sindacali».

(ma. mad.)

Fonte L’Unione Sarda 17 Aprile  2018

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments